Navigazione veloce

Progetti Europei

Per rispondere all’esigenza di preparare i futuri cittadini europei capaci di muoversi in una realtà multietnica e multiculturale, negli ultimi anni scolastici l’istituto ha partecipato ai seguenti progetti europei e scambi culturali:

ERASMUS PLUS 2017/2019

Sei Istituti scolastici (scuole infanzia e primaria) di Spagna, Bulgaria, Italia, Lituania, Portogallo e Francia parteciperanno al progetto Erasmus Plus, secondo l’esperienza di ciascuno, per apportare e per apprendere nuove metodologie e rendere più efficienti le competenze europee.

Per ottimizzare l’apprendimento per competenze  è necessario implementare metodologie più attive e contestualizzate: quelle che facilitano la partecipazione e il coinvolgimento di tutti gli studenti, l’acquisizione e l’uso della conoscenza in situazioni di vita reale, saranno quelle che genereranno l’apprendimento sostenibile e trasferibile.

L’idea chiave del nostro progetto è il raggiungimento del successo formativo del bambino.

Ciò richiede la collaborazione di  tutte le agenzie educative che concorrono alla formazione completa dello studente.

Vogliamo accettare la sfida di nuove e moderne scuole dell’infanzia e primaria, in collaborazione con le famiglie e tutti i docenti, all’interno di team di insegnamento motivato.

Ecco il nostro BLOG del Progeto europeo:

http://erasmusplusbolano2017.eklablog.com/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/erasmus.portugal.96

SCAMBIO CULTURALE E GEMELLAGGIO FRANCIA-ITALIA

  • Questo anno, il nostro Istituto effettua un gemellaggio con il”Collège Feuchère” di Nîmes nella regione della Linguadoca-Rossiglione. Il progetto consiste nello scambio di ospitalità fra alunni italiani e francesi frequentanti la terza media. E con il “Collège Jean Perrin” di Lyon nella regione Rodano-Alpi per gli alunni frequentanti la seconda media.L’attività si effettua in due distinti periodi: i nostri alunni delle terze soggiornano presso i loro corrispondenti d’Oltralpe nel mese di aprile ed i francesi arrivano nelle famiglie italiane nel mese  di maggio. I nostri alunni delle seconde soggiornano presso i loro corrispondenti d’Oltralpe nel mese di settembre del prossimo anno scolastico ed i francesi arrivano nelle famiglie italiane alla fine di maggio.Il programma prevede, nei due periodi, la visita a luoghi di interesse culturale e della tradizione culinaria  e lo svolgersi di attività sportivo-ricreative di vario tipo.La peculiarità del progetto consiste nel condurre gli alunni a provare a vivere la vita con il corrispondente e la sua famiglia, utilizzando in contesti reali la lingua comunitaria che stanno studiando. Tale esperienza li porta anche a rendersi conto di essere capaci di adattarsi ad un mondo non abituale, non proprio e a valutarne gli aspetti, differenti e non.Non ultimo, e sicuramente molto importante, l’aspetto linguistico puro: gli alunni tornano dal gemellaggio più sicuri nell’esprimersi in lingua francese, consapevoli che quanto hanno imparato a scuola è fonte di arricchimento e mezzo per capire il mondo che è intorno a loro.

PROGETTO COMENIUS

  • Promuove la partecipazione al progetto Comenius, che vede coinvolte le classi dell’Istituto insieme ad altre scuole europee. Questo progetto favorisce un’apertura all ’Europa; educa i bambini a saper guardare agli altri Paesi con curiosità e interesse; consolida il senso di appartenenza del proprio patrimonio culturale; incrementa la reciproca dimensione interculturale.
  • Il progetto Comenius Multilateral Partnership  prevede la collaborazione tra diverse scuole nella realizzazione di attività comuni. Sono coinvolte nel progetto la Scuola dell’Infanzia, la Scuola Primaria e le classi prime della Scuola Secondaria di Primo Grado.Ha durata biennale (2013-2015) e prevede la collaborazione con altre 8 scuole di diversi Paesi europei: SPAGNA, BELGIO ( francofono e fiammingo), FRANCIA (Normandia e Guadaloupe), LITUANIA, BULGARIA, TURCHIA.Il titolo del progetto è “I GIOCHI TRADIZIONALI, LE LEGGENDE E LE TRADIZIONI POPOLARI”
  •  Tra le attività in classe è prevista la ricerca dei giochi di una volta , delle leggende e delle tradizioni del territorio con l’aiuto dei nonni degli alunni; la realizzazione materiale di:
    • unità didattiche multidisciplinari relative ai giochi e alle leggende;
    • giochi dell’oca in grande formato con il folclore locale;
    • giochi dell’oca in formato da tavolo;
    • libretto/dvd con i giochi di tutti i Paesi;
    • 8 libri grande formato con la leggenda di ogni Paese;
    • libretto/dvd con le leggende di tutti i Paesi;
    • marionette e statuine dei personaggi di una leggenda scelta;
    • creazione di un blog per la raccolta del materiale relativo al progetto con gioco dell’oca on-line;

    Gli insegnanti e il Dirigente possono partecipare alle mobilità, visitando le diverse scuole partners, dove svolgeranno alcune attività di progettazione e di discussione relative al progetto e a tematiche varie inerenti l’insegnamento e l’apprendimento.

  • VISITA IL BLOG
  • Piattaforma europea EST (European Shared Treasure), all’indirizzo http://www.europeansharedtreasure.eu/detail.php?id_project_base=2013-1-ES1-COM06-71168.
  • sito italiano del progetto http://www.europeansharedtreasure.eu/detail.php?id_project_base=2013-1-ES1-COM06-71168